Teaser Tuesdays #44

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro


Matilde, di Roald Dahl

La signora Felpa passò in rivista gli scaffali, esitante. Non sapeva cosa consigliarle. Come si fa a scegliere un classico per una bambina di quattro anni? Dapprima pensò di proporle un romanzo per ragazzine adolescenti, ma poi, chissà perché, passò istintivamente davanti allo scaffale senza fermarsi.
«Prova questo» disse alla fine. « È famosissimo e molto bello. Se ti sembra troppo lungo, dimmelo, e ti cercherò un libro più corto e un po’ più facile».
«Grandi speranze» lesse Matilde, «di Charles Dickens. Mi piacerebbe provarci».
Pagina 14

Teaser Tuesdays #43

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

Emily-Diario di una sirena, di Liz Kessler

Cacciai la testa sott’acqua e allungai le braccia. Mentre mi spingevo in profondità trattenendo il fiato, il silenzio mi avvolse e mi sentii risucchiare nella sua calma liquida. Mi sembrò di aver trovato il mio elemento naturale.
Pagina 16

Teaser Tuesdays #42

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

C’è nessuno?, di Jostein Gaarder


«C’è acqua sul tuo pianeta?» gli chiesi.
Mika si abbassò e si mise a sguazzare con entrambe le mani sollevando spruzzi; poi strappò un ciuffo di alghe e lo agitò in aria facendo una doccia gelata a tutti e due. Infine disse:
«Se c’è vita sui pianeti senz’acqua, dev’essere molto diversa da quella che c’è sul tuo e sul mio».
Mika non sapeva quasi nulla della vita sulla Terra: d’altronde, era arrivato solo da poche ore. Ma, avendo fatto tanta strada per giungere fin qui da un altro pianeta, sicuramente conosceva molti segreti dello spazio celeste e io volevo approfittarne.
Pagina 52

Teaser Tuesdays #41

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

Il dono della Fata, di Gail Carson Levine

 Quindi, con gli occhi fissi sulla colazione, corsi fuori, giusto in tempo per finire addosso a mio padre.
Era sulla soglia in attesa che Nathan arrivasse con la carrozza.
«Adesso non ho tempo, Eleanor. Vai a cercarti qualcun altro da travolgere. E di’ a Mandy che tornerò col fattore. Sarà bene che ci faccia trovare il pranzo pronto.»
Schizzai via come mi era stato ordinato. A parte i pericoli a cui mi esponeva, la maledizione mi faceva spesso sembrare una sciocca, il che spiegava, almeno in parte, la mia goffaggine. Adesso dovevo per forza andare a sbattere contro qualcuno.
Pagina 35

Teaser Tuesdays #40

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

Ossidea-La città del cielo, di Tim Bruno

David cercava di guardarlo in viso, ma i suoi occhi non potevano sopportare la luce ed era costretto a chinare la testa. Provava una stanchezza insostenibile, che lo obbligava a stare in ginocchio.
Mentre si sfregava gli occhi, cercando di abituarsi alla luce, sentì avvicinarsi il cavallo, finché vide gli zoccoli fermarsi a pochi passi da lui. Di nuovo cercò di alzare lo sguardo, ma la luce lo abbagliò. Fu allora che udì la sua voce: «Perché sei venuto ad Arcònia?»
Pagina 190

Teaser Tuesdays #39

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

Ossidea-La città del cielo, di Tim Bruno


Somigliavano a lupi, ma erano molto più grandi e terrificanti. Quando giunsero ai piedi del dirupo, l’aria si riempì di un odore acre e il giovane sentì la paura impadronirsi di lui. Una delle bestie era di colore nero e appariva enorme, più simile a un leone o a un orso, per dimensioni, che a un lupo. Un’altra, dal pelo rosso, aveva un orecchio mozzato e una profonda ferita sull’occhio sinistro. Il branco, che in tutto contava cinque animali, si fermò sotto di loro annusando il terreno.
Pagina 57

Teaser Tuesdays #38

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro

Fairy Oak-Il potere della Luce, di Elisabetta Gnone

Quel che si sarebbero detto l’avrei udito anche senza volerlo, anche dalla nostra camera, ma l’intensità di quel momento, l’atmosfera magica che quelle due creature riuscivano a creare quando erano sole e insieme… Sarebbe stato bello esserci. Immaginavo la scena: Duff seduto al suo solito posto contro la parete, e lei davanti a lui, al modo in cui si siedono le donne, di traverso, pronte ad alzarsi se manca qualcosa. Nevicava e se non avevano acceso il candelabro, come immaginavo, l’ombra dei fiocchi di neve scivolava sul vecchio tavolo scandendo l’inverno.
Pagina 71