WWW Wednesdays #45

Benvenuti nell’Antro di Ombre Angeliche, per la nuova puntata della rubrica WWW Wednesdays, che come al solito ci tiene compagnia il mercoledì ^^ Vi ricordo che WWW Wednesdays è una rubrica americana conosciuta sul blog “Should Be Reading“.
La rubrica è semplice e carina, e tutti possono partecipare. Come? Basta rispondere a queste tre domande:
What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you’Il read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

Cosa stai leggendo?

Dovendo scegliere una rilettura mi sono buttata su Matilde, di Roald Dahl, che è senza dubbio uno dei libri che amavo da piccola.. e che in effetti continuo ad adorare ^^
Cosa hai appena finito di leggere?

Ho finito, qualche giorno fa, Il Mulino dei Dodici Corvi, di Otfried Preussler.. una fiaba nera davvero molto bella. Potete leggere la mia recensione cliccando QUI ^^



Quale sarà il prossimo libro che leggerai?

In realtà non ci avevo ancora pensato.. per ora, così al volo, sarei indecisa tra Non ti addormentare, di S. J. Watson e Mathilda, di Victor Lodato..
Annunci

Teaser Tuesdays #44

Come sempre vi do il benvenuto su Ombre Angeliche per una nuova puntata di Teaser Tuesdays, la rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading ^^
Partecipare è semplice, basta seguire le regole qui sotto:
-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo ad una pagina a caso
-Trascrivine un breve pezzo evitando spoilers
-Riporta titolo e autore del libro


Matilde, di Roald Dahl

La signora Felpa passò in rivista gli scaffali, esitante. Non sapeva cosa consigliarle. Come si fa a scegliere un classico per una bambina di quattro anni? Dapprima pensò di proporle un romanzo per ragazzine adolescenti, ma poi, chissà perché, passò istintivamente davanti allo scaffale senza fermarsi.
«Prova questo» disse alla fine. « È famosissimo e molto bello. Se ti sembra troppo lungo, dimmelo, e ti cercherò un libro più corto e un po’ più facile».
«Grandi speranze» lesse Matilde, «di Charles Dickens. Mi piacerebbe provarci».
Pagina 14

Stanno arrivando tre nuove amiche..

‘Giorno Fantasmi! ^^
Oggi ho una sorpresa per voi.. da questa settimana non gestirò più il blog da sola! Insieme a me ci saranno Bucaneve, Verbena e Stellaluna, tre bellissime follette che vivono con me nella foresta, e che hanno accettato di darmi una mano.
Ve le presento?

Bucaneve è una delle follette più belle della foresta ed è anche un pochino vanitosa perché.. bé, perché ha i capelli biondi! Cosa molto rara per un folletto.
Prende il nome dal famoso fiore, bianco come lei, che dopo l’inverno spunta subito tra la neve..

Verbena è la folletta che, già da tempo, si occupava con me di curare le piante, le erbe e i fiori del giardino. Grazie alla sua abilità di parlare con le piante si dedica spesso alla cura della verbena e della camomilla, che come saprete hanno un effetto calmante e aiutano a dormire.. ecco perché la nostra amica finisce addormentata per la maggior parte del tempo.
Mi raccomando, non svegliatela mai di soprassalto, come fa quella dispettosa di Bucaneve!

Stellaluna è la più saggia delle tre follette. Viene chiamata così per il suo colore azzurro-argentato.. Stellaluna infatti vive con noi, ma appena può torna al suo amato lago, sul quale si riflettono la luce delle stelle, che con il tempo hanno tinto la sua pelle di questo inusuale colore.

Ora che le conoscete non vi resta che aspettare.. questione di pochi giorni e saprete tutto!

Immagina.. #5

Immagina.. è una rubrica settimanale creata da me, che posterò ogni lunedì, dove vi mostrerò l’immagine che in quei giorni mi rappresenta di più ^^
Se volete partecipare potete linkare in un commento la vostra immagine!

Non ho una spiegazione valida per questa scelta.. l’ho vista e ho sentito che era quella giusta ^^
Un’immagine serena.. o forse, semplicemente, mi sento molto “mongolfiera” con la pancia! Ahaha!

Recensione: "Il Mulino dei Dodici Corvi"

Nel tempo del sogno
ogni cosa è possibile

Titolo: Il Mulino dei Dodici Corvi
Autore: Otfried Preussler
Prezzo: 8,60 euro
Pagine: 288
Data di pubblicazione: 1992
Editore: TEA
Trama:
“Krabat, giovane orfano che vaga di villaggio in villaggio all’epoca in cui quello del viandante era quasi un mestiere, fa uno strano sogno: undici corvi appollaiati su una stanga lo chiamano con insistenza, invitandolo al mulino della palude di Kosel. Poiché il sogno si ripete per più notti, il ragazzo decide di mettersi alla ricerca di quel luogo, lo trova davvero, viene ingaggiato dal mugnaio come apprendista e inizia il suo tirocinio con altri undici garzoni. Ben presto Krabat si rende conto d’essere finito in una scuola di magia nera, ma, allettato dall’idea di diventare un esperto nell’”arte delle arti”, quella che consente di acquisire un immenso potere, accetta di seguire gli insegnamenti del mugnaio-maestro. Allievo diligente, Krabat non sa però rinunciare al mondo esterno ed è sempre pronto a coglierne i richiami di vita e d’amore; inoltre, troppe sue domande rimangono senza risposta: chi è il misterioso compare che giunge al mulino nelle notti di novilunio? Quali orribili sostanze tritura quella che viene chiamata la Macina Morta? Così, nel ragazzo matura a poco a poco la decisione di opporsi al potere del maestro, di trasformarsi da allievo prediletto in antagonista. Ecco che allora la favola si rivela per quello che è: un romanzo sulla scelta fra potere e amicizia, potere e amore, potere e libertà. Un romanzo che, dopo aver immerso il lettore nella cupa atmosfera della magia usata a scopi malvagi, lo fa riemergere alla luce del sentimento.”

* * *


«Il Mulino dei Dodici Corvi, tra tutti il più premiato dei libri di Preussler, un best seller per eccellenza, è una storia per ragazzi senza limiti di età, dove in forma di favola si raccontano i misteri della vita e della morte, dell’iniziazione all’amore e alla guerra.»
Corriere della Sera


Stelle: 4/5


La mia recensione:

Il Mulino dei Dodici Corvi è un libro che conosco davvero da tanti anni.. quando ero piccola girava per casa la copia di mia madre, che più volte mi aveva consigliato di leggerlo. Purtroppo la copertina mi metteva un’ansia terribile, e così me ne sono tenuta a debita distanza.. tra i 9 e i 14 anni ho letto praticamente tutti i libri presenti in casa, tranne quello. Fino a quando, poche settimane fa, in televisione hanno messo il film del 2008 tratto proprio da questo libro, intitolato Krabat-Il Mulino dei Dodici Corvi, e ho deciso che era arrivato il momento di leggerlo.

Questo romanzo viene etichettato in due modi: Dark Fantasy o fiaba nera.. sebbene entrambi siano adatti, io continuo a considerarlo una fiaba cupa, perché durante la lettura si sente davvero l’aria fiabesca, per quanto inquietante. Che dire, sarebbe stato interessante vedere un lavoro di Tim Burton basato su questo libro.
La trama è senza dubbio interessante e originale, e durante la lettura il Mulino sembra prendere vita insieme alla Macina Morta e a tutti i suoi segreti.. Krabat ci trascina letteralmente in un luogo misterioso e irto di pericoli, dove la magia nera viene insegnata dal Maestro ai suoi dodici allievi, trasformati in corvi durante le lezioni.
Una delle cose che ho apprezzato di più è stato il modo in cui l’amore viene utilizzato.. nonostante alla base di tutta la storia ci sia una ragazza, fondamentale per il libro, durante la lettura si parla di amore per sì e no quattro righe, cosa che rende il romanzo adatto anche ad un pubblico maschile, anzi, io lo consiglio in particolare ai lettori, anche se la trovo una storia imperdibile anche per le ragazze.
Un altro pregio del libro è sicuramente lo stile dell’autore, fluido ma mai banale, che rende la lettura estremamente veloce, aiutato anche dai capitoli ben pensati e ben impostati.
Ottimi i personaggi, ben caratterizzati e particolari, capaci di farsi amare, odiare e perfino temere..
Fantastica l’ambientazione del Mulino, cupa e misteriosa al tempo stesso.
Una piccola pecca è il finale, che purtroppo risulta molto affrettato.

Un romanzo che tratta di temi importanti come la guerra, la libertà e il potere dell’amore, la guerra e la morte, una storia capace di restare nel cuore e di far riflettere.
Accompagneremo Krabat attraverso scelte difficili, come quella della magia e dell’amicizia, imparando qualcosa anche noi sull’importanza della lealtà e del coraggio.

La magia è potere.
La magia è tentazione.
L’amore è l’unica salvezza.



Durata della lettura: 3 giorni

Consigli:
Cibo/bevanda: focaccine
Da leggere: di sera durante un temporale
Voglia di: misteri

Blog Notes #28

Come sempre iniziamo il lunedì con una nuova puntata di questa breve rubrica, che ha come scopo quello di riassumere gli impegni settimanali del blog ^^

Settimana dal 4 al 10 giugno

Wish List #40

Bentornati nell’Antro di Ombre angeliche. Come ogni domenica vi presento brevemente i libri più interessanti aggiunti alla mia Lista dei Desideri questa settimana, sperando di farvi scoprire qualche titolo interessante ^^

Beautiful Nightmares, di Nicoletta Ceccoli

Le dolci creature di Nicoletta Ceccoli, fragili e gelide. Domatrici, sirene, altere padrone di casa, donne insetto, amazzoni armate di cappa e spada. Figure eteree e terrificanti di un paese dei balocchi in cui le luci dell’alba hanno ben presto svelato l’inganno. Un mondo che riecheggia di suggestioni surrealiste, dove si muovono bamboline dalla pelle di porcellana, tutt’altro che fragili e innocenti.

Le bugie hanno le gonne corte, di Erin McKean

A venticinque anni, Dora studia al college e per mantenersi lavora in una caffetteria, insieme a quello che lei definisce “l’uomo della sua vita” (il quale, però, non sembra nemmeno accorgersi della sua esistenza). Non ha conosciuto i suoi genitori ed è stata allevata da Mimi, sua nonna, l’irresistibile proprietaria di un negozio di abiti vintage, quanto di più lontano possa esserci dallo stereotipo “torte di mele e golfini fatti a mano”. Dora non riesce a condividere l’entusiasmo di sua nonna per lo shopping: l’idea che i vestiti possano essere qualcosa di più di un semplice oggetto non l’ha mai sfiorata. Quando però Mimi viene ricoverata in ospedale, la ragazza è costretta a gestire il negozio e tutte le affezionate clienti della nonna. Scoprirà che ogni vestito, come ogni donna, ha una sua storia, e aspetta solo di essere scelto dalla persona giusta per sprigionare tutta la sua bellezza.