Con quale classico inizierò il 2012? ^^

Primo post del 2012! Eccoci, benvenuto a questo nuovo anno che speriamo porterà tanti libri e tanta felicità ^^

Scrivo brevemente per svelarvi il titolo del classico con cui ho deciso di iniziare il nuovo anno.. in moltissimi mi avete dato consigli, e la mia decisione è ricaduta su.. Jane Eyre!!! 😀

E voi, con quale libro inizierete l’anno? ^^

Recensione "Giorni di zucchero fragole e neve"

Lo so, lo so.. avevo appena detto che la recensione avrebbe ritardato, ma.. in verità non ho resistito all’idea di concludere il 2011 con questo libro, e di iniziare così la mattina del nuovo anno con il classico che ho scelto.

Una favola moderna, intrisa d’amore e di magia,
che ha conquistato centinaia di migliaia di
lettrici in tutto il mondo

Titolo: Giorni di zucchero fragole e neve
Titolo originale: The Sugar Queen
Autore: Sarah Addison Allen
Prezzo: 19,00 euro
Pagine: 287
Data di pubblicazione: 2011
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Trama:
“Josey ha tre certezze: l’inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov’è nata, rinchiusa nell’antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l’aria profuma di zucchero, spunta un’esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla. Chi è quella donna? Perché il suo corpo odora di fumo di sigaretta e acqua stagnante? Perché sembra scappare da qualcosa o da qualcuno? Josey non farà in tempo a chiederselo, che il suo piccolo mondo sarà messo sottosopra. Scoprirà che in amore e in amicizia le certezze non esistono e che le persone, anche le più care, possono nascondere qualcosa di inconfessabile. Accettare questa sfida è la grande prova che Josey dovrà superare. E per lei sarà l’inizio di una nuova vita: la sua.”

“Come succede con i migliori dolcetti, quando cominci a leggere questo incantevole libro non riesci più a smettere”
-Booklist-
“Un romanzo delizioso.. vi stregherà”
-Publishers Weekly-
“La magia si sprigiona dalla vita di tutti i giorni in questa toccante storia d’amore e di amicizia”
-USA Today-

L’autrice:
Sarah Addison Allen è nata e cresciuta nel North Carolina. Ha esordito come scrittrice pubblicando, sotto pseudonimo, numerosi romanzi rosa. Con Il profumo del pane alla lavanda (Garden Spells), il primo romanzo per il grande pubblico (Sonzogno, 2008), ha raggiunto il successo. Dopo questo secondo romanzo, Giorni di zucchero, fragole e neve (Sonzogno 2011 – Sugar Queen) in vetta alle classifiche USA e tradotto in oltre 15 lingue, l’autrice è considerata una delle più talentuose scrittrici della narrativa internazionale. La Allen ha pubblicato altri due romanzi, The Girl who chased the Moon (Marzo 2010) e The Peach Keeper (Marzo 2011), ancora non tradotti in Italiano, in cui la magia delle fiabe si fonde col romanticismo e con la sensibilità caratteristica della cittadina del Sud.

Stelle: 4/5
La mia recensione:
Che cosa fareste, voi, se una mattina come tante altre trovaste nascosta nel vostro guardaroba una donna? E se la donna in questione avesse scoperto il vostro segreto e vi stesse ricattando?
Questo è esattamente ciò che succede alla 27enne Josey Cirrini. Qual è il suo segreto? Dentro al suo guardaroba c’è una porta scorrevole che nasconde montagne di dolci: cioccolata, muffin, biscotti alla crema e marshmallow.. dolci che Josey mangia di nascosto, per non farsi scoprire dalla madre.
Ma cosa succederà quando grazie ai consigli di Della Lee, la donna dentro al guardaroba, Josey inizierà a vivere davvero la sua vita, facendosi degli amici e scoprendo che al di fuori di quella casa lussuosa nella quale la madre l’aveva confinata, esiste un un mondo pieno di sapori, colori ed emozioni?
E cosa ci fa realmente Della Lee nel suo guardaroba?
Una storia frizzante e dolce, non c’è dubbio.
Una cosa che mi preme dire subito è che ci mette un po’ ad ingranare.. la prima metà del libro è stata piacevole, ma continuavo a chiedermi dove volesse andare a parare l’autrice.. non riuscivo proprio ad inquadrare la storia. Però nella seconda metà migliora di gran lunga! Colpi di scena a non finire, belle situazioni e un finale sorprendente! ^^ Questo ci tenevo a dirlo perché ho da poco scoperto che due amiche lo hanno abbandonato dopo le prime 100 pagine, ritenendolo un po’ piatto.. bé, lo pensavo anche io, ma mi sono dovuta ricredere ^^
Lo stile dell’autrice è semplice e scorrevole, ottimo per chi ha voglia di una storia dolce e leggera, consigliato a chi vuole sorridere.
I personaggi sono molto ben caratterizzati, con i loro pregi ma anche con i difetti. La protagonista, Josey, ha 27 anni, ma è come se ne avesse 10: non si ribella alla madre, non risponde, non osa. Subisce, sempre e comunque. Certo, con l’arrivo di Della Lee Josey impara ad aprirsi e a farsi valere, ma per buona parte del libro l’avrei scrollata per bene ^^”
Mi è piaciuta invece molto la sua amica Chloe, che ho trovato molto naturale e simpatica.
Come ho già detto la trama inizialmente sembra un po’ piatta, ma con l’andare avanti prende un buon ritmo, e nonostante non sia un Urban Fantasy gli elementi magici non mancano: libri che appaiono e scompaiono, colori portafortuna, olio di menta per scacciare le presenze cattive e thé di ortica per prendere decisioni.
Una favola delicata come lo zucchero a velo e fresco come il sorbetto al limone, da leggere tutta d’un fiato!
Citazioni:
A volte non bisognerebbe condividere il dolore. A volte la cosa migliore è affrontarlo da soli.
Marco però non poteva spezzare Margaret, per quanto si arrabbiasse. Le donne di ghiaccio non si spezzano. Si sciolgono. E lui non aveva abbastanza calore per riuscirci.

Consigli:
Durata della lettura: 7 giorni
Cibo/bevanda: torta al cioccolato
Da leggere: sul divano
Voglia di: amore e indipendenza

Buon anno nuovo! ^^

Tadan! Eccoci qui, mancano pochissime ore al 2012, e io ci tenevo a farvi gli auguri ^^
Auguro a tutti di avere un anno fantastico e pieno di sorprese. Vi auguro di realizzare i vostri sogni, di trovarne di nuovi, di raggiungerne di inaspettati. Vi auguro di trovare l’amore, di credere nell’amicizia, di apprezzare i piccoli dettagli. Spero davvero che siate felici di questo tanto atteso 2012! ^^

Ne approfitto, inoltre, per scusarmi. Oggi non sto molto bene quindi la recensione di Giorni di zucchero fragole e neve tarderà, così come il nuovo sondaggio per le cover più belle del mese.
Però, se tutto va bene, domani o al massimo lunedì tornerò con una nuovissima e personalissima rubrica! ^^

BUON ANNO A TUTTI!

In My Mailbox #30

Bentornati nell’Antro di Ombre Angeliche ^^ oggi una puntata breve breve di In My Mailbox che, lo ricordo, è la rubrica settimanale ideata da Kristi del blog The Story Siren, e che consiste nel presentare i libri comprati, scambiati o ricevuti dagli amici, parenti o, nei casi più fortunati, dalle case editrici.
Questa settimana ho quattro libri, comprati oggi, da mostrarvi.
In realtà avrei anche i libri ricevuti a natale da farvi vedere, ma.. sono 26, quindi ci farò un post speciale oppure li dividerò e li inserirò nelle future puntate di In My Mailbox ^^

Il colore della neve, di Jodi Picoul

In un villaggio in Alaska, Daniel Stone è l’unico bambino bianco tra la popolazione eschimese, e la sua vita è un inferno in quanto “diverso”. Per reazione, Daniel ruba, beve, rapina, imbroglia, fa di tutto per uscire da un isolamento sociale e geografico. Ma Daniel coltiva anche il suo talento artistico e si innamora. Allora getta via tutta la sua rabbia e si reinventa come marito e padre modello. Quindici anni più tardi, è un affermato artista di fumetti, che conduce una vita felice con la moglie e una figlia, Trixie. Tutto va a meraviglia, finché Trixie non viene stuprata e Daniel piomba di nuovo, impotente e furioso, in un inferno dal quale deve risalire per salvare se stesso, la sua famiglia e il loro futuro.

Le ragazze di Riad, di Rajaa Alsanea

Quattro giovani studentesse universitarie, di famiglie ricche e privilegiate, alla ricerca del vero amore. La città in cui vivono, però, è Riad, capitale dell’Arabia Saudita, e la società nella quale si muovono impone loro un numero infinito di regole e comportamenti, spesso dettati dalla famiglia o dalla comunità che non tengono in considerazione i loro desideri. Attraverso resoconti di un’anonima narratrice, che invia i propri scritti via internet, l’unico mezzo di comunicazione privata possibile, prendono forma le storie di Qamra, in continua lotta contro le tradizioni familiari e contro la propria debolezza; di Michelle, per metà araba e per metà americana, incapace di sopportare le restrizioni della società saudita e per questo vittima della maldicenza; di Sadim, ferita da un amore che la condizionerà per la vita; e di Lamis, forte e determinata a conquistare sia l’uomo di cui si è innamorata sia la libertà in un altro paese. Ragazze che condividono la medesima estrazione ma che hanno desideri e caratteri differenti, e per questo riescono a creare una loro piccola comunità, a farsi forza l’una con l’altra, a imparare dagli errori altrui in un contesto che ne permette pochissimi a chi cerca l’indipendenza. Opera di una studentessa venticinquenne, “Ragazze di Riad” è un romanzo incredibilmente onesto sulla condizione femminile in una società come quella saudita, e per questo ha subito forti censure in patria. Ma è anche, e soprattutto, un racconto sulla ricerca dell’amore a tutti i costi.

Brava a letto, di Jennifer Weiner

Cannie Shapiro ha 28 anni. E’ carina, spiritosa e ha tanti amici. Cannie è sensuale, rotonda, formosa. La cosa non la turba più di tanto almeno fino al giorno in cui il quasi-ex-fidanzato, Bruce, giornalista per una popolare rivista di moda, non dedica alle sue rotondità un pezzo dal titolo: ‘Brava a letto. Amare una donna abbondante’. Cannie è sconvolta, tanto più che Bruce rivela di considerare difinitivamente chiusa la loro relazione. Lo shock proietta Cannie in una dimensione fatta di dolore e insicurezza, ironia e incontri improbabili.

Certe ragazze, di Jennifer Weiner

“Mia madre – scrive nel suo diario la quasi tredicenne Joy Shapiro – è la persona più imbarazzante mai nata sulla terra.” Destinataria inconsapevole del commento, Cannie Shapiro cerca da sempre di bilanciare le esigenze della propria vita privata con quelle della carriera. Poco dopo essere diventata una scrittrice di successo, ha rinunciato alla fama e alla luce dei riflettori per poter crescere la figlia, ma all’avvicinarsi del Bat Mitzvah di Joy è chiaro che alcuni nodi del passato devono ancora venire al pettine. La ragazza, infatti, non le rivolge quasi la parola e cerca disperatamente di sottrarsi alle eccessive attenzioni materne. Nel frattempo, poi, ci si mette anche l’adorato marito Peter, che ha deciso all’improvviso di volere a tutti i costi un bambino pur sapendo che, dopo il parto prematuro della primogenita, Cannie ha problemi a restare incinta. Ci mancano solo le compagne di scuola di Joy, che per invidia le rivelano uno scioccante segreto sul libro scritto in gioventù dalla madre, la conseguente fuga da casa della ragazza, decisa ad approfondire la faccenda, e l’arrivo improvviso di una tragica notizia a far precipitare del tutto la situazione.

Crazy Readers #12

Buon pomeriggio a tutti! Oggi l’Antro Oscuro di Ombre Angeliche vi da il benvenuto alla nuova puntata di Crazy Readers!
Questa rubrica nasce a causa di un pomeriggio libero e la voglia di due amiche di avere un posticino da gestire insieme. Crazy Readers è stata creata da Rowan e Angelica, dei rispettivi blog Ombre Angeliche e Angelica’s World, e ha come soggetto i libri e la fotografia.
Abbiamo infatti intenzione di pubblicare un post bisettimanale su entrambi i blog, esponendovi un libro, vecchio o nuovo che sia, con una breve presentazione completa di trama e dati.
L’attenzione sarà però incentrata sulla copertina. Rowan e Angelica scatteranno una foto ispirata al libro in questione, che può essere semplice, oppure più elaborata, seguiremo i nostri gusti e la sensazione che il libro ci ha lasciato. Il libro sarà precedentemente letto da entrambe ed entrambe esporranno in breve la loro personale opinione.

 Ed ora entrano in gioco i lettori di entrambi i blog! Avrete infatti la possibilità di vincere un segnalibro unico fatto a turno da Rowan o da Angelica! Per vincerlo basta seguire queste poche regole:

-Essere iscritti come Lettori Fissi ad uno dei due blog, Ombre Angeliche o Angelica’s World
-Lasciare un commento indicando che partecipate, e se vi va dicendo quale delle due foto vi piace di più, o raccontandoci quale soggetto avreste scelto voi per la foto
-Lasciate nel commento il vostro indirizzo e-mail per essere contattate in caso di vincita

Questa settimana il premio non è stato assegnato

Ed ora, passiamo finalmente alla puntata di questa settimana!
Il libro di questa puntata è Harry Potter e i Doni della Morte, di J.K.Rowling


Titolo: Harry Potter e I doni della Morte
Autore: J. K. Rowling
Pagine: 591
Prezzo: € 13.00 (Versione tascabile)
Editore: Salani

Trama:
“Mi apro alla chiusura”: è uno dei tanti enigmi lasciati da Silente con cui Harry Potter deve confrontarsi in questo ultimo, settimo libro. E la saga stessa, giunta alla sua conclusione, si apre a sorpresa su nuovi mondi, nel passato e nel futuro: getta la luce della meraviglia su dettagli, personaggi ed eventi che sembravano già noti, rivelandone segreti e significati profondi. Insieme a Harry, nella sua disperata ricerca della verità, un caleidoscopio di avventure apparentemente già vissute, piccoli fatti e grandi eventi, seguendo il filo della consapevolezza che si dipana e si acuisce in un crescendo di emozioni, colpi di scena, perdite e conquiste. La conclusione, piena di luce e vapore, sembra indurre a rileggere tutto dall’inizio, per arrivare a chiudere il cerchio. Mai gli interrogativi sono stati così tanti; mai come in questo ultimo volume si ha la piena soddisfazione di una risposta che vada oltre l’apparenza; mai come in questo episodio l’autrice dimostra la sua capacità di sorprendere i lettori, di alimentare un fuoco d’artificio che non cessa di ammaliare il lettore.”

 Pensiero di Rowan:
“Bé, cosa c’è da dire su un volume del genere? Dopo sette anni vissuti insieme a Harry siamo giunti all’epilogo, dove tutto verrà svelato e dove, finalmente, la lotta tra bene e male avrà fine. Non poteva andare diversamente.”

Pensiero di Angelica:
“Cioè… ma siamo già qui? ç_ç A questo punto io ero subito agitata perchè DOVEVO sapere cosa succedeva, e verso la metà iniziava a fare capolino la tristezza della fine, ma mi ricordo che la scacciavo e turnavo a leggere, e poi puff, finito… Bellissima saga, non si può non leggerla, davvero.”

E ora le nostre foto ispirate al libro!
Foto di Rowan:
Ho scattato questa foto perché:
Ho deciso di scattare questa foto perchè…: “Mah, in realtà non saprei ^^” Sicuramente i Doni della Morte sono una parte interessantissima del libro, che fa capire come la Rowling avesse già architettato tutto 😉 ho deciso di rappresentare i tre Doni, per questo ultimo volume della saga perché la Morte è una cosa che ho imparato ad accettare anni fa, e non posso far altro che esserne affascinata.. ormai mi conoscete ;)”
Foto di Angelica:


Ho deciso di scattare questa foto perchè…:
“Sìsì, lo so, vi state chiedendo che cavolo c’entra una foto con me U.U Beh, l’idea iniziale ero sempre io alla stazione di King’s Cross (Ci sono stata davvero *_*), ma con tutto bianco attorno. Problema: Bianco?!?! E quindi eccomi reduce dallo scontro Hogwarts vs. Voldemort, ma ancora all’erta con la bacchetta alzata. Se vedete ho una specie di livido in fronte e un taglio/graffio vicino al labbro.”

Ecco qua! Speriamo che questa puntata di Crazy Readers vi sia piaciuta ^^ quale foto preferite? O quale soggetto avreste scelto voi per questo libro? Se volete partecipare anche voi, lasciate un commento, e provate a vincere il segnalibro creato da Rowan e Angelica appositamente per voi! Il libro della prossima settimana è.. Fallen, di Kate Lauren.

Book of the Month #4 Libri di dicembre

Benvenuti a questa nuova puntata di Book of the Month!
Book of the Month è una rubrica ideata e creata da Il portale segreto e Ombre Angeliche, nata per fare un bilancio mensile sulle nostre letture. Se volete saperne di più cliccate QUI ^^

La lettura migliore del mese:

Titolo: Il rovescio del buio
Autore: Francesca Petrizzo
Prezzo: 17, 50 euro Pagine: 213
Data di pubblicazione: 2011
Editore: Frassinelli
Collana: Narrativa

Trama:
“Marta ha diciott’anni e non è come gli altri. A renderla diversa è il dolore muto che ritrova a casa ogni giorno, quello che tutti in famiglia fìngono di non provare, per recitare la commedia di un futuro possibile. Quel dolore ha un nome, Marco, suo fratello. Lui è malato e Marta non si rassegna alla crudele ingiustizia della sorte, si punisce per non essere lei la prescelta, chiudendosi in un silenzio fatto di quieta disperazione. Finché un giorno Stefano, il più bello e bravo della classe, il ragazzo su cui lei aveva fantasticato senza che lui se ne accorgesse mai, comincia a corteggiarla con delicata tenerezza, lasciandole il tempo di aprirsi, di condividere qualche ora di tregua nel tunnel buio di giornate scandite dalla pena per l’amato fratellino. Marta si aggrappa a Stefano in un groviglio di sentimenti che mescola la gioia di sentirsi viva, desiderata, a un feroce senso di colpa. E una notte – dopo aver appreso la sentenza definitiva sul destino di Marco – fa l’amore con Stefano, fuggendo poi al mattino senza una parola. Marta non sa ancora quanto può essere fragile il cuore di un uomo.”

Potete leggere la mia recensione cliccando QUI ^^
Ho scelto Il rovescio del buio perché:
Devo ammetterlo: questo è stato un mese fantastico in fatto di letture! *_* scegliere il migliore è stato davvero difficile. Alla fine ho optato per questo, per un motivo ben preciso: l’indecisione era tra Il rovescio del buio e Il Segreto degli Undici, ma siccome a quest’ultimo avevo già dedicato parecchi post ho scelto di dare spazio ad un libro diverso.. e Il rovescio del buio meritava di stare qui, questo mese ^^
TRAMA: Buona, buona, buona! Insomma, bella bella bella! ^^ L’autrice ci mette davanti ad un mondo che conosciamo, quello degli adolescenti.. ma ce lo stravolge così, sotto agli occhi, facendoci crollare addosso tutto ciò che ci stava intorno.
PERSONAGGI: Reali, credibili e ben caratterizzato. Il tipo di personaggi a cui non ti affezioni davvero, ma quando il libro finisce ti lasciano un piccolo vuoto.. perché è come se fossero sempre stati lì.
STILE: Francesca Petrizzo ha il solito stile che, ormai lo sapete, amo: crudo, diretto, graffiante.. wow!
FINALE: Il finale, il finale.. e che finale!!! ♥_♥ ragazze, se amate i lieto fine, state lontane da questo libro!
GODIBILITÀ: Ottima
ORIGINALITÀ: Ottima
COVER: Non particolarmente bella, ma rispecchia bene la protagonista e il contenuto del libro, quindi direi che va più che bene 🙂
VOTO MEDIO: 9/10 (ma in realtà sto cercando di ricordarmi perché non gli ho dato 10/10.. Uhm..)

ETÀ DI LETTURA ADATTA: 16 anni
GENERE: Drammatico
SIMILE A: Wintergirls, Voglio vivere prima di morire
CONSIGLIATO A: Chi ha voglia di una storia mozzafiato e dolorosa
La lettura peggiore del mese:

Titolo: L’amore delle donne
Autore: AA.VV
Prezzo: 15,00 euro
Pagine: 211
Data di pubblicazione: novembre 2011
Editore: MontaG

Trama:
“Le donne amano. Di un amore unico. L’amore per un uomo, per un figlio, per un padre, l’amore per la vita. Le donne ci insegnano come amare e, è vero, sono l’altra metà del cielo, ma solo quella più limpida, più vera. E noi ve la racconteremo.”


Potete leggere la mia recensione cliccando QUI ^^

Ho scelto L’amore delle donne perché:
In realtà questa racconti non è brutta, assolutamente! L’ho letta con piacere, e alcune storie mi hanno davvero toccata.. semplicemente è stato sfortunato: questo mese, senza impegni di lettura obbligatoria, ho letto dei libri che mi hanno emozionata moltissimo.. quindi questo a dovuto fare un po’ da ruota di scorta per Book of the Mont ^^”
TRAMA: Più che trama qui si tratta di argomento, e l’argomento non può che essere interessante ^^
STILE: Certo, trattandosi di racconti di molti autori diversi mi è impossibile dare un giudizio vero e proprio.. alcuni racconti mi sono piaciuti di più, altri di meno. Sicuramente il giudizio è positivo, in generale.
PERSONAGGI: Scusate ma a questa non posso proprio rispondere xD
FINALE: Okay, questo libro non era adatto alla rubrica, ho capito -.-“
GODIBILITÀ: Buona
ORIGINALITÀ: Bé, non moltissima, ma per un argomento simile l’originalità non conta, credo..
COVER: Devo dire che mi è piaciuta. La donna in copertina da proprio un senso di femminilità ^^
VOTO MEDIO: 3/5

ETÀ DI LETTURA ADATTA: 15 anni
GENERE: Antologia
SIMILE A: /
CONSIGLIATO: A chi cerca racconti brevi e toccanti